Presentazione del libro di Giancarlo Tartaglia “La Voce Repubblicana, un giornale per la libertà e la democrazia” (Edizioni della Voce, 2012)

 

Venerdì 9 nov. 2012 - ore 18.00 -  Reggio Cal. - Sala Giuditta Levato - Palazzo T. Campanella

Ad animare l'incontro, accanto all'autore - Direttore della Federazione Nazionale Stampa Italiana Sindacato Unitario Giornalisti Italiani - Professore di "Diritto del lavoro giornalistico" alla "Scuola Superiore di Giornalismo Massimo Baldini" della Luiss "Guido Carli" Roma - ci saranno: Franco Siddi - Segretario generale della FSNI Sindacato Unitario Giornalisti Italiani; Carlo Parisi - Componente Giunta Esecutiva FNSI e Segretario del Sindacato giornalisti Calabria; Francesco Nucara - Segretario nazionale del P.R.I. e Direttore (dal 10 giugno 2003) de "La Voce Repubblicana"; Alessandro Nicolò - Vice Presidente del Consiglio Regionale Calabria; Domenico Nunnari - Giornalista portavoce del Presidente del Consiglio Regionale Calabria.

''Un viaggio nella memoria, lucido e raffinato come il suo autore - è scritto in una nota - quello proposto dal volume di Tartaglia, che offre al lettore l'opportunità di rivivere le scene descritte, tanto appaiono reali i dettagli, il resto lo fa il ritmo della narrazione, che ripercorrono la storia di un giornale diretto da politici di grande prestigio, come Giovanni Conti, Fernando Schiavetti, Randolfo Pacciardi, Cino Macrelli, Michele Cifarelli, Ugo La Malfa, Giovanni Spadolini – un capitolo a parte merita Francesco Perri, calabrese, che diresse il giornale dall'11 aprile al 2 agosto 1946 - e da illustri giornalisti come Alberto Ronchey, Edgardo Bartoli, Adolfo Battaglia, Stefano Folli''. ''Tartaglia - scrive nella prefazione Nucara – ha magistralmente sintetizzato la storia de 'La Voce Repubblicana', che s'intreccia fortemente con la storia del Pri. Una storia da consegnare ai giovani. Anche se in alcune delle tante e ricche testimonianze, che sono state raccolte, appare un po' di nostalgia per un passato che non ritornerà, ed è giusto che non ritorni, si puo' tranquillamente affermare che il lavoro fatto non ha nulla di nostalgico, ma è un frutto da offrire alle giovani e meno giovani generazioni, atto a suggerire loro come si affronta la vita''.  (CATANZARO, 3 NOVEMBRE -ANSA)

Partito Repubblicano Italiano - Consociazione di Reggio Calabria - Sezione "Raffaello Sardiello" Via Roma n.7 - 89123 - Reggio Calabria
Note Legali | Privacy | Termini d'uso | Webmaster