Prima che il gallo canti.

di Alessandro Mastronardi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

No, non si tratta di quanto Gesù disse a Pietro. O forse si, ma nella sua più vasta accezione del percorso di una vita. E nemmeno del titolo di un libro di Cesare Pavese, anche se si può cogliere qualche pur lieve riferimento ai tormenti interiori che molti di noi abbiamo e che Pavese aveva. Il mio è solo l’auspicio che, prima che il gallo canti determinando la fine della mia esistenza, possa vedere concretizzarsi qualcuna delle mie illusioni di vita. Fra queste, una su tutte, è il desiderio di vedere i giovani credere e lottare per degli ideali, qualsiasi siano, purchè volti al bene ed agli interessi comuni e non alla sopraffazione verso l’altro. Per una Società  non di casta come, purtroppo, ci è dato di assistere di continuo, ma che attui il concetto della mutualità nella democrazia. Forse utopia, sicuramente desiderio di giustizia e di libertà.  Ho assistito con slancio alla ricostruzione dell’Italia del dopoguerra. Coi miei limiti di ragazzo. Mi rivedo a togliere ferro dalle case distrutte dalle bombe, o recuperar rame dai proiettili esplosi e, purtroppo per alcuni miei compagni che hanno subito mutilazioni, anche da quelli inesplosi. O partecipando ai primi comizi, a dibattiti, a dispute infinite. C’era voglia di democrazia, di partecipazione. E si cresceva a frittate fatte con farina di uova, di piselli, altri alimenti, tutto in scatola, tutto di provenienza statunitense. E, prima che il gallo abbia cantato tre volte ho visto tradita la fiducia riposta in compagni di strada, di percorso politico. Gente che, partita con le pezze al culo, in nome del popolo e dei lavoratori si è fatto il vestito di vigogna e le scarpe di camoscio. Il fallimento del comunismo in Italia e nel mondo. L’opportunismo di chi ti stava accanto per poi potersi sedere al tavolo del potere, e poterlo usare per fini propri. Avanti popolo!

Partito Repubblicano Italiano - Consociazione di Reggio Calabria - Sezione "Raffaello Sardiello" Via Roma n.7 - 89123 - Reggio Calabria
Note Legali | Privacy | Termini d'uso | Webmaster