"Padre nostro"

di Alessandro Mastronardi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“PADRE NOSTRO”. Ho amato ed ancora rileggo volentieri Prévert, le cui opere, sin dai tempi dell’esistenzialismo, mi sono state compagne col sottofondo di “le foglie morte” cantata da Greco o Montand. E, nel mio agnosticismo, ho pure condiviso una sua poesia che recita “ Padre Nostro che sei nei cieli, Restaci. E noi resteremo sulla terra. . .” Ma c’è sempre qualcuno che, periodicamente, scende in campo per salvarci, dice. L’ultimo padre eterno ce lo siamo tolti da poco perché non più presentabile. Restano, purtroppo, in circolazione quelle angeliche persone che hanno fatto parte del suo Paradiso in terra e che continuano ad occupare tutti gli spazi televisivi, coi loro volti di bronzo e le loro cazzate verbali. Per cui, padre nostro che sei nei cieli, restaci e tieni con te le varie Finocchiaro, Sereni, Concia, Santanchè, Gelmini, Turco e Garfagna. Ai ciarlatani non si può porre rimedio se non con il voto. Diamoci da fare per ridimensionarli.

“SE”. Altra splendida poesia, di Kipling, testamento di un padre al figlio. Speranze di vita, di costume, di umiltà e dignità. Oggi, che la piazza reale è sostituita da quella virtuale della televisione, con gran parte di conduttori proni verso i re di turno, opinionisti salottieri, economisti pronti ad analizzare, alla meno peggio, i guai solo quando si sono verificati senza mai alcuno che li abbia previsti in anticipo avvisandone i risparmiatori, mi chiedo se non è opportuno tornare al passato, con una trasmissione dove giornalisti con la schiena dritta mettono i politici di fronte alle loro menzogne, incoerenze, opportunismi. “ . . . Se riesci a parlare alle folle senza perdere la tua onestà o passeggiare coi Re . . . sei un uomo figlio mio”. Quanto a me, non riesco a capacitarmi di come riescano, politici ed opinionisti, ad essere sempre in TV, mattina, pomeriggio e sera e talvolta anche in contemporanea su canali diversi. Splendidi esempi di lavoratori !

Partito Repubblicano Italiano - Consociazione di Reggio Calabria - Sezione "Raffaello Sardiello" Via Roma n.7 - 89123 - Reggio Calabria
Note Legali | Privacy | Termini d'uso | Webmaster